Da oggi scattano i rincari per le Targhe moto

Il 2016 comincia con un rincaro del costo delle targhe d’immatricolazione per automobilisti e motociclisti italiani, l’aumento dei prezzi per le nuove targhe di auto e moto ammonta al +3,7%  per auto e moto e +3,8%  per i ciclomotori.

In base a  una disposizione contenuta nel decreto ministeriale pubblicato in Gazzetta Ufficiale lo scorso 24 dicembre, da oggi 8 gennaio 2016 scatta il rincaro per l’emissione di nuove targhe. L’aumento è fortunatamente irrisorio per i consumatori ma rappresenterà una cifra interessante per le casse dello stato:  il prezzo base di una targa auto nuova passa da 40,27 a 41,78 euro, invece il costo base per una nuova targa moto passerà da 21,45 a 22,26 euro, i ciclomotori da 13,08 a 13,58 euro.

Dal 1 gennaio è inoltre aumentato il costo di produzione delle targhe realizzate dall’Istituto Poligrafico dello Stato a Foggia, saranno acquistate dalla Motorizzazione Civile a 27,85 euro mentre prima il loro valore di mercato era di 26 euro. L’ultimo aumento del prezzo delle targhe, fatta eccezione per l’aumento IVA del governo Monti, risale al 2012.

Risparmiare sull’assicurazione

Gli alti costi delle assicurazioni sono spesso proibitivi, tuttavia la formula “assicurazione online” rappresenta la soluzione ideale per un risparmio immediato ed effettivo secondo diverse formule, dal classico contratto  annuale a quello stagionale (trimestrale o semestrale),  sino a quello in base alla stima dei chilometri percorsi in un dato periodo. Utilizzare i comparatori online permette di avere sottomano in pochi secondi tutte le offerte sul mercato e riserva per tutti interessanti sorprese.

Perché scegliere un’assicurazione online?

L’ idea di stipulare la propria assicurazione online non è da sottovalutare in quanto permette di usufruire di numerosi vantaggi a partire dalla comparazione. Ottenere preventivi non è mai stato così semplice, in pochi click si possono ottenere molteplici opzioni d’acquisto con un risparmio sino al 50% sulle polizze tradizionali!

Leggi Come risparmiare sull’assicurazione moto?

Leave a Reply

Your email address will not be published.