Motomondiale – Chi ha vinto di più nella storia?

Terminata domenica una delle più discusse annate di MotoGp. Due settimane fa l’incidente Valentino Rossi – Marc Marquez con conseguente caduta del secondo ha scatenato l’inferno che si è concluso, come tutti sappiamo con Rossi partito dall’ultima posizione e classificato quarto nel Gran Premio. Ci è così venuta la curiosità su chi siano i piloti che hanno conquistato più premi nella storia delle due ruote.

L’albo d’oro del motomondiale, iniziato nel lontano 1949,  è diviso per categorie.

Se si analizza la Top 5 dei vincitori di motomondiali sino a oggi si ha una bella sorpresa…

  • Il podio dei podi se lo aggiudica il mitico italiano Giacomo Agostini con 15 vittorie.
  • Al secondo posto c’è lo spagnolo Ángel Nieto che ha collezionato ben 13 vittorie.
  • Al terzo posto si piazza una leggenda vivente, il Mick Jagger delle due ruote, Valentino Rossi accompagnato parimerito dall’inglese  Mike Hailwood e da un altro nostro connazionale, Carlo Ubbiali, tutti con 9 mondiali vinti. 
  • In quarta posizione si piazzano gli Inglesi John Surtees e Phil Read oltre allo svizzzero Rolf Biland con 7 mondiali vinti. 
  • In quinta posizione si piazzano parimerito il tedesco Klaus Enders, l’inglese Geoff Duke e il rhodese Jim Redman con ben 6 mondiali vinti

È quindi interessante andare a scoprire le nazionalità dei vincitori…

Le nazioni che hanno ottenuto più titoli con i loro piloti sono: 

  • Italia al primo posto con ben 75 vittorie collezionate
  • Gran Bretagna al secondo posto con 52 vittorie
  • Spagna con 44 vittorie 
  • Germania con 40 vittorie
  • Svizzera con 18 vittorie

Ma chi ha ottenuto più podi?

  • Al primo posto c’è The Doctor, Valentino Rossi, con 196 podi collezionati in una strepitosa carriera.
  • Al secondo posto c’è Giacomo Agostini con 159 podi.
  • Lo spagnolo Ángel Nieto si colloca al terzo posto con 139 podi
  • in quarta posizione c’è Daniel Pedrosa con 135 podi
  • Jorge Lorenzo si piazza al quinto posto con 123 podi

Attendiamo il prossimo motomondiale per vedere che succederà!

Leave a Reply

Your email address will not be published.